16/11/09

Colazione di papa e aperitivo di Toffanin

Ieri mi sono svegliato all'alba, non so perchè ma non avevo molto sonno. Non so nemmeno perchè cerchi di giustificarmi sul fatto che non avessi sonno (vi prego perdonatemi, non so cosa mi sia successo ma proprio non mi andava di continuare a dormire!).
Ricapitolando, alle 10 apro gli occhi (traduzione: apro il 10% di un occhio e inizio ad armeggiare col telecomando mugolando no la luce no non appena il televisore inizia ad accendersi).

Il primo canale è Rai 1: messa. Non ho intenzione di intavolare un discorso religioso (anche se certi pinguini con un aspersorio in mano sono diametralmente opposti alla religione), quindi urlo e cambio canale.
Rai 2: Paola Cortellesi che imita la Santanchè. Di fianco un riquadrino che mostra la vera Santanchè (che mi costringe ad aprire un altro 20% di palpebre perchè non distinguo l'originale dalla copia). Quasi soddisfatto, al termine del siparietto l'inquadratura mostra il resto dello studio: Fabrizio Frizzi che ride come un forsennato, la suddetta Santanchè e Alda d'Eusaneo (la Cortellesi era solo dentro ad un filmato). Lancio il telecomando, del sale, dell'acqua santa e il canale cambia.
Rai 3: elefanti, giungla, indigeni, iguane...no, al mattino no...mi sembra di rivedere le stesse persone incontrate venerdì sera. Clik.
Rete 4 (tv di qualità): preti. Non ne bastava una? Concorrenza sleale con la rai su chi sfoggia il vescovo migliore. Nelle prossime puntate: Fabrizio Corona legge S. Paolo. Il miracolo: Corona sa leggere.
Canale 5: il programma che tutto il mondo ci invidia: Verissimo. Conduce una ragazza di sani principi che si trova lì per meritocrazia e per essersi romboccata le maniche. In realtà ha rimboccato dei boxer. Ad un certo Pier Silvio. Clik (con rabbia).
Italia 1: il telefilm più brutto del mondo. Credo sia questo il titolo. Per lo meno il sottotitolo. Mi sono sforzato a seguirlo per ben 46 secondi (gli occhi sono al 65%), poi ho vomitato in un catino.
La 7: bah, la 7. Una rete piuttosto inutile. Non se ne parla mai. Omnibus, un programma geniale. Purtroppo ho perso tempo nelle altre splendide reti e mi gusto solo il finale: frasi bizzarre estrapolate da bocche celebri (con sagace commento della voce fuori campo).
Tutto questo zapping intervallato da MTV (nella speranza di incrociare una canzone quantomeno decente) e DeejayTV (non esiste più All Music).

Mi alzo e vado a fare colazione: cappuccino e biscotti più buoni del mondo (Hit della Balsen o Balsem...non credo sia fondamentale...).

E comunque no: non ho Scai. E no, non mi interessa pagare per vedere altra tv spazzatura. O per vedere l'episodio 5 della serie 2 di un qualsiasi telefilm che non ho mai seguito.

Al massimo Topolino in un film hard.

5 commenti:

  1. le serie TV sono praticamente l'unica cosa che merita, ma anche se provassi a seguirle non ci capiresti un cazzo comunque, perché quando guardi la tivvù in casa sei marcio, sei in procinto di essere marcio o sei nel post-marciume (o al limite sei incazzato nero causa partita di PES appena finita in tragedia dopo aver preso un gol al 95esimo dalla Sarcazzese, quindi in ogni caso le tue capacità di giudizio e concentrazioen sono andate a puttane).

    chi è causa del suo mal pianga Marrazzo.

    RispondiElimina
  2. Bellissimooooo ! :-)

    RispondiElimina
  3. Sarà sto buco dell'azoto....

    RispondiElimina

Licenza Creative Commons
Questo/a opera è pubblicato sotto una Licenza Creative Commons