11/04/11

Ma tu?

C'è una sindrome incurabile che mi manda in bestia un giorno sì e l'altro pure.
Una sindrome che colpisce la stragrande maggioranza delle persone che, senza rendersene conto, deve spaccare il cazzo ai loro simili che hanno un briciolo in più di personalità.
La famosa sindrome del Cosa fai tu?

I sintomi sono molti chiari da percepire: il tizio A e il tizio B hanno la possibilità di scegliere su qualcosa. Il tizio A ci mette 1 secondo e decide. Il tizio B vorrebbe fare qualcosa ma si limita a girarsi e dire Cosa fai tu?
Sempre.
Per qualsiasi cosa.
Ogni fottuto momento della giornata.
Che bello sto weekend ci sarà il sole
Cosa fai tu?
Boh, o mare o campagna
Sì ma dove? Dove vai?
Deciderò domani...Ma perchè?
Devi dirmelo io devo sapere non so cosa fare!
Oh ma vaffanculo ti denuncio per stalking!
Sono persone eternamente indecise che non sanno mai cosa fare, che non hanno la minima idea di quale possa essere la soluzione migliore, che devono sentirsi dire da te cosa sia meglio per loro.
Il problema di fondo, però, non è tanto Carne o Pesce? quanto il fatto che una delle due scelte potrebbe essere dannosa per loro.
Oggi penne agli scampi o ragù...
Cosa fai tu?
Scampi, vaffanculo crepi l'avarizia
Eh ma se non sono freschi?
Prendi il ragù
Sì ma tu prendi gli scampi
Ma cosa cazz....
Poi magari stai male
Gufo di merda mi hai fatto passare la fame
Provano a farsi rispondere come vorrebbero e, se non ci riescono, ti trascinano nella loro direzione. Sono dei buchi neri decisionali che risucchiano tutti nella speranza che le loro paure vengano cancellate.
Sono dei rompicazzo della società, quelli che non ti lasciano mai in pace, che ti mettono il tarlo del dubbio nel cervello!
Mi sa che c'è coda in autostrada, forse è meglio passare dalla statale
Cosa fai tu?
Boh decido sul momento
Mandami un sms allora così decido anche io
Ma crepa, parti tu e mandamelo
Io...io...non so dove andare...
Vai a fanculo
Ok grazie
Faranno quello che fa la maggioranza delle persone: nel caso in cui la scelta risultasse sbagliata sarebbe "mal comune mezzo gaudio" altrimenti saranno felici per la decisione presa (non da loro).
I malati del Cosa fai tu? non si sbilanciano mai, ascoltano 1500 pareri prima di fare una mossa (anche stupida), evitano di decidere anche quando si tratta di prendere o meno l'ombrello per uscire di casa.
Dante li faceva bruciare tra gli ignavi.

Cosa fai tu?
Io li odio

22 commenti:

  1. Mi trovi assolutamente d'accordo. Mi è capitato di stare con uno per 11 anni... era il "cosa fai tu" per antonomasia. Anche per parcheggiare la macchina, se non gli dicevo "Parcheggia qui!" ci impiegava mezza giornata con un continuo "ma dici che vada bene qui? O è meglio lì?" "Ma andrebbe bene anche là!" nell'attesa che io prendessi una decisione.... non li posso soffrire!

    RispondiElimina
  2. Io sono quella che propone invece... solo che puntualmente le mie proposte vengono bocciate...

    RispondiElimina
  3. forse ti stupirò, ma tra questi rompi cazzo c'è anche gente intellligente.
    Io, per esempio, sapendo che la maggior parte delle persone che conosco sono dei merdosi ritardati idioti che non fanno altro che fare puttanate risultando dannosi per sè stessi e per le persone che hanno intorno, chiedo sempre a tutti "cosa fai?" e poi, puntualmente, evito di fare quello che mi è stato detto così sono sicuro di fare la cosa giusta.
    Pensaci su, Ragno, che da quando faccio così vivo molto meglio

    RispondiElimina
  4. 11 anni non sono pochi...
    Comunque grande Ragno, hai centrato perfettamente l'argomento: non è che puoi vivere una vita in schiena agli altri. Prenditi le tue responsabilità e decidi, cazzo!

    RispondiElimina
  5. Impossibile darti torto... anche se non hai del tutto ragione, o meglio una parte del discorso fila l'altra un pò meno.
    Cioè... quando leggo i tuoi post, sono d'accordo su tutto, poi ripensadoci mi sorge qualche dubbio, allora mi domando e ti chiedo...

    Tu al posto mio.. cosa faresti?

    RispondiElimina
  6. @Libby: 11 anni? Siamo pazzi...
    @Dolce: è un mondo difficile
    @Bill: così non vale! Io parlavo di persone che non fanno niente senza prima sapere cosa fa il resto del mondo!!
    @Magnetico: cazzo!!
    @Godog: al posto tuo non leggerei MAI più Il Ragno Velenoso! Nè lo pubblicizzerei tra gli amici... :)

    RispondiElimina
  7. Mmm non so se commentare o meno, cosa faresti tu?

    RispondiElimina
  8. eh quelli del " io faccio cosi, fai anche tu cosi ? "
    quelli che decidono anche perchè...

    RispondiElimina
  9. 11 anni, cazzo. Ma io mi faccio una sega.

    RispondiElimina
  10. Ma che persone conosci cazzarola!?
    Io chiedo cosa fai tu solo quando non ho voglia di fare qualcosa:
    "cosa fai tu stasera?"
    "Andiamo al Centrale"
    "naaaa,non mi va,sto a casa"
    E' solo per sentirmi dire che non c'è in pratica un cazzo da fare,mi metto l'anima in pace e me ne sto sul divano....Tu cosa faresti?

    RispondiElimina
  11. Questo commento è stato eliminato dall'autore.

    RispondiElimina
  12. Quanti li odio!! A loro dico sempre stronzate, così si convincono le cose che faccio io siano le migliori e alla fine faccio tutt'altro. E' divertente vederli con quel faccino spaesato :D

    RispondiElimina
  13. In sardegna, i nostri amici lasciavano sempre fare a noi. Se si trovavano avanti a noi, in auto, eccoli cacciare la mano dal finestrino, stile Duel, a dire "passa e decidi tu!". 'Fanculo.

    RispondiElimina
  14. "Cosa fai tu?" qualche volta lo uso per poter fare il contrario e non trovarmi quella persona fra le balle... ;-)

    RispondiElimina
  15. Poi ci sono anche quelli più compagnoni, quelli che si immedesimano:
    "Allora che FACCIAMO questa domenica? Dove CE NE ANDIAMO?" e mentre lo dicono ti cingono le spalle e sorridono.
    " IO non so cosa farò questa domenica, di sicuro farò qualcosa e NON LA FARO' CON TE, eccheccaTso!"
    Ragno..perdonami...ma il gaggettino Meetic è una niuentri?

    RispondiElimina
  16. @Pesa: commenterei ruttando aglio
    @Aitor: sempre peggio...
    @Gesù: meno male che ci sei tu
    @Violet: io faccio sempre la controproposta per un aperitivo
    @Juliet: no dai non ti arrabbiare
    @Ettore: aaaah la responsabilità questa sconosciuta...
    @Giulio: geniale
    @Grace: prego di scrivere le parolacce correttamente e non con TS :)
    Il gadget è nuovo, provo a fare 2 soldini con quegli zozzoni che mi leggono (vedi NRG) ma ne dubito di riuscirci...

    RispondiElimina
  17. Pipino il breve12 aprile 2011 16:17

    M: io scoperei tu cosa fai?
    F: sparisco

    RispondiElimina
  18. C'è di peggio. Quelli che se la coda in autostrada non c'era si accollano la paternità della decisione, ma se c'era ti dicono pure che te l'avevano detto.

    RispondiElimina
  19. @Pesa: ragno merda!!!!
    @Pipino: applausi
    @Vaniglia: per loro ci vorrebbe la pena di morte

    RispondiElimina
  20. Io ed emix siamo passati per Sestri e indicavamo ogni persona dicendo: magari è lui ragno, o forse lui e ci stavamo chiedendo dove fossi e cosa stessi facendo, aaah!

    RispondiElimina
  21. Li odio anch'io, oh come li odio. Ne conosco alcuni che tengono sempre in sospeso la compagnia, e poi decidono all'ultimo e poi arrivano in ritardo. Qualche giorno gliene dobbiamo combinare qualcuna.

    RispondiElimina

Licenza Creative Commons
Questo/a opera è pubblicato sotto una Licenza Creative Commons