26/05/11

La vera faccia del blogger

Scrivere un blog interessante è esattamente come fare il clown: devi scrivere come se la tua vita non esistesse, non devi farti prendere dal tuo stato d'animo, devi isolare la tua testa e il tuo cuore e scrivere queste fottute parole.
Beh certo puoi anche scrivere della tua vita, delle tue preoccupazioni, dei tuoi problemi. Però non arriverai MAI a 100 followers (o forse ci arriverai ma nessuno leggerà quello che scrivi ma si fermerà al titolo).

A me non frega un cazzo dei followers.
Allora chiudi questo spazio web online, smetti di sprecare bit del mio cazzo di mondo virtuale e prenditi una schifo di agendina di merda e scrivici a penna. Ti ricordi come si scrive senza una tastiera?
Oppure puoi pubblicare qualcosa solamente quando sei su di morale, quando hai la battuta facile, una volta ogni 15/20 giorni. Pensi di essere così famoso da avere un seguito se scrivi così poco? La gente si rompe il cazzo di un blog in coma, che dà un cenno ogni morte di papa (e solo io so quanto desideri questo evento). Non sei chinasky, cazzo!

Il blog per me è una forma di sfogo dove posso raccontare la mia vita usando un'altra identità.
Ma cosa cazzo ce ne frega della tua vita? Pensi che sia più divertente / problematica / avventurosa / inconcludente / passionale / piena della nostra? NO! E' una merda perchè è la TUA.
La MIA è divertente per me, non la TUA.
Non devi raccontarmi che hai litigato con la tua migliore amica, che hai scopato il tuo peggior nemico, che ti hanno detto che sei grassa, stupido, idiota, troia, stronzo, cagna, bastardo, amore, best friend 4ever. Non lo voglio sapere!

Eh ma se non ti piace il mio blog non leggermi.
Credi che mi piaccia calpestare le merde per la strada? Però se non ci sto attendo e ci cado sopra e splatch, volente o nolente devo leggerti per poter imprecare contro la malasorte che mi ha portato fino a te (e solo io so quanto mi piaccia lamentarmi della sorte).

Pensi che il tuo blog sia bello?
A parte il fatto che sì, è proprio bello, e poi detto da una/o che scrive solo lamenti sul suo corpo o sul fatto che non scopa manco per terra con l'aspirapolvere lo prendo come un complimento.
Credi veramente che io sia sempre fottutamente felice, che scriva cose che fanno ridere perchè rido dalla mattina alla sera? Cosa cazzo sono un ebete col sorriso stampato sulla faccia che vuol far ridere gli idioti lamentosi come te e basta?
Anche per me oggi è una giornata di merda che c'ho un nervoso che mi è passata la fame ma non ti racconto il motivo, chi cazzo sei tu per giudicare il mio stato d'animo? Uno psicologo? Uno psichiatra? Uno psicostronzo?

Sei proprio un mitomane egocentrico del cazzo che pensa di essere il migliore!
Beh meglio di te ci vuol poco, te l'assicuro. Almeno io non scrivo quante calorie ho consumato in un giorno. Al massimo posso dire quanta bile ho prodotto...

Vaffanculo!
Crepa

30 commenti:

  1. almeno non scrivi solo quello che gli altri vogliono leggere :)

    RispondiElimina
  2. E comunque il mio blog è bello. Mitomane egocentrico del cazzo che pensa di essere il migliore. ♥

    RispondiElimina
  3. Che bello aprire il tuo blog e leggere un post così positivo di prima mattina! :-D

    RispondiElimina
  4. Oh.... eh.... mmmm.... OK! (senza parole) :-D

    RispondiElimina
  5. Quanta bile hai prodotto?
    Oh bel post comunque.

    RispondiElimina
  6. tu sei sempre un genio! indipendentemente dalla bile ;-)

    RispondiElimina
  7. Ah perchè, tu scriveresti cose che fanno ridere? in effetti ChinaskY mi ha fatto un po' sorridere.

    RispondiElimina
  8. dato che per me tu sei il migliore. chi sei tu dei due ?? No dai scherzo so che sei l'altro :-)

    RispondiElimina
  9. Bisogna scrivere per alimentare il proprio ego... tutto il resto è fuffa...

    Firmato un tuo follower...

    RispondiElimina
  10. Il Ragno Velenoso, miglior blog dell'anno scorso.

    RispondiElimina
  11. ...non hai trombato ieri eh?

    RispondiElimina
  12. Ecco perchè ho ricominciato con l'erba.

    RispondiElimina
  13. Il peggior post di sempre ragno. In tutta onestà anche a me non frega granché dei followers, se non di quei pochissimi che so mi seguono...tipo te brutta testa di cazzo. E comunque non mi sento Chinasky; tutt'al più una delle sue puttane.
    Quindi direi che dipende dalle priorità: per me è prioritario avere pochissimi se non zero commenti (ma non perché non mi interessi averne, piuttosto perchè probabilmente è la naturale conseguenza di quello che scrivo) e scrivere esattamente quello che mi passa per la testa in quel momento, piuttosto che "isolare la mia mente ed il mio cuore" e scrivere cose per il bisogno di vedere aumentare esponenzialmente il contatore.
    Comunque sono d'accordo con te: il tuo blog è proprio bello.

    RispondiElimina
  14. Potevi concludere con un bel "Capra, capra, capra!!!" Sarebbe stato in tema ;-)

    RispondiElimina
  15. personalità multiple... che passione!

    RispondiElimina
  16. Cazzo che acrimonia!!!
    Giornata di merda si?!
    Vedi però,alla fine l'hai usato pure tu come sfogo! (sò che per questo m'insulterai)...

    RispondiElimina
  17. Che poi ognuno del suo blog può fare il cazzo che gli pare..
    Basta che si metti d'accordo col cervello (se ce l'ha) e sia coerente con quanto scrive e dichiara..
    Almeno, secondo me...
    [Miii,quanto sei incazzato? Chettannofatto?]

    RispondiElimina
  18. Come i blog pro-ana. Bleah!

    "Psicostronzo" è una bella parola.

    RispondiElimina
  19. scusa, ma devo distaccare il povero emix nella classifica dei commentatori a dx.
    ora torno al mio aspirapolvere.

    RispondiElimina
  20. "Scrivere come se la tua vita non esistesse" questo mi frega mannaggia...

    RispondiElimina
  21. - Sì, il blog è proprio bello
    - prodotta circa 25,3 litri di bile
    - ero incazzato per colpa di due idioti (durata dell'incazzamento: 2 minuti)

    @E.: anche miglior blog del 2013
    @Thunder: se non ti interessano i follower potresti rendere il blog privato
    @Giulio: devo trovare un altro animale: capra è troppo inflazionato
    @Violet: no perchè il punto era dire che mi hanno rotto il cazzo i lamentoni dei blog
    @Grace: spazio web=spazio pubblico non personale (a meno che tu non abbia un tuo dominio che paghi). E' come dire che si possono appendere manifesti sui muri aggratis scrivendo oscenità perchè "Il muro è mio"

    RispondiElimina
  22. Post penoso! Sono deluso da te!

    RispondiElimina
  23. Blog
    Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.

    In informatica, e più propriamente nel gergo di internet, un blog (blɔɡ) è un sito internet, generalmente gestito da una persona o da un ente, in cui l'autore (blogger) pubblica più o meno periodicamente, come in una sorta di diario online, i propri pensieri, opinioni, riflessioni, considerazioni ed altro, assieme, eventualmente, ad altre tipologie di materiale elettronico come immagini o video.

    E a me Wikipedia sta pure anche sul culo...
    Ma il blog è proprio quello che hai letto qui sopra, se non ci credi chiedi pure in giro...
    Anche a me i blog personali, i diari on line NON PIACCIONO...infatti il MIO BLOG, come sai, è CAZZARO,ma ci sta che ci siano altri che la pensano diversamente..(facciano quello che vogliono!)
    NON M'INTERESSANO? NON LI LEGGO. PUNTO!
    La storia dei muri non c'entra niente, MA NIENTE PROPRIO!
    Tiè!!! ;)

    RispondiElimina
  24. PURE ANCHE*, per dare enfasi..
    Solitamente faccio scoccare l'elastico della mutanda per sottolineare ciò che affermo..ma qui non si sarebbe sentito! Ecco!

    RispondiElimina
  25. Hai fatto bene a citare Wikipedia, che ha una pagina omonima al suo interno
    "Wikipedia è un'enciclopedia multilingue collaborativa, online e gratuita, nata con il progetto omonimo intrapreso da Wikimedia Foundation, una organizzazione non a scopo di lucro statunitense. Etimologicamente Wikipedia significa cultura veloce, dal termine hawaiano wiki (veloce), con l'aggiunta del suffisso di origine greca -pedia (formazione)."
    [...]
    "La caratteristica primaria di Wikipedia è il fatto che dà la possibilità a chiunque di collaborare, utilizzando un sistema di modifica e pubblicazione aperto."
    Ergo chi scrive Wikipedia è la stessa persona che scrive su un blog a cui dà il proprio personale significato.

    La storia dei muri era palesemente un'iperbole (anche quella della merda pestata) e mi spiace che tu non abbia colto il punto del post che era
    "Mi avete rotto il cazzo, vi lamentate sempre" e non "Non scrivete le vostre esperienza perchè mi rompo il cazzo".
    Anche blog come il tuo raccontano episodi di vita, anche il mio, quelli di molti miei follower che seguo. E mi piacciono.

    E visto che "voi" blogger vi permettete di scrivere pubblicamente, io mi permetto di screditare coloro che scrivono cagate poichè "personaggi pubblici".
    Mi sembra un diritto, no?

    PS: occhio a non tirare troppo l'elastico che la mutanda si rompe...

    RispondiElimina
  26. Non è che non mi interessino i followers, tutt'al più sono io che non interesso a loro, semplicemente non è la mia priorità.
    Insomma: chi vuole mi segua chi non vuole che cambi pagina!
    P.s. talvolta meriteresti proprio una spruzzata di insetticida!! :P

    RispondiElimina
  27. Mi ero perso questa perla.
    Grazie.

    RispondiElimina

Licenza Creative Commons
Questo/a opera è pubblicato sotto una Licenza Creative Commons